mercoledì 17 aprile 2013

Come recitare il daimoku, o Nam Myoho Renge Kyo




Il daimoku , ovverosia il Nam myo ho renghe kyo, andrebbe recitato vocalmente. La velocità dipende dalla persona, ma in linea di massima possiamo dire che recitare velocemente dà maggiore carica vitale, recitarlo lentamente rilassa ed equilibra. 


Il daimoku è un mantra, e consiste quindi nell'emettere un suono; è la vibrazione sonora che produce l'effetto riequilibrante sul corpo, ed è questo il motivo per cui la recitazione può essere effettuata a voce bassa o alta, ma comunque non mentalmente, salvo casi particolari e quando la persona sia dotata di particolare energia psichica.

Potete recitarlo anche con un sottofondo, come quello del video, o cantato.

Quanto recitare dipende dal tempo a disposizione. Toda disse una volta "un'ora al giorno cambia la tua vita, due ore cambiano il tuo karma, tre ore cambia la vita degli altri".
Per vedere i primi risultati consigliamo di recitare due ore al giorno per venti giorni; dododichè si potrà dare un giudizio e decidere se continuare o no.

Il daimoku può essere recitato in qualsiasi momento, anche frazionando la recitazione in più momenti (ad esempio mezz'ora al mattino, mezz'ora il pomeriggio, mezz'ora la sera).
Può essere recitato guidando l'auto, lavando i piatti o facendo qualsiasi altra attività.
Molti sono contrari a questa impostazione, e vi diranno che è meglio recitarlo in concentrazione e facendo solo questo. Di per sè questa visione non è sbagliata; ma in mancanza di tempo, e piuttosto che non farlo per niente, va bene recitarlo in qualsiasi condizioni.
Anche se il daimoku non è una preghiera, il paragone con la preghiera può essere calzante: per rivolgersi al divino ci si può recare in un tempio o una chiesa, ma non è vietato, anzi sarebbe consigliato, farlo in ogni momento della giornata anche (o soprattutto?) quando facciamo la spesa o siamo in fila con l'auto nel traffico.

63 commenti:

  1. ho recitato daimoku ..... a volte lo recito ancora, poi sono passata oltre.....
    AntoA

    RispondiElimina
  2. Ciao Anto. se ti va, racconta questo "oltre"

    RispondiElimina
  3. :D sarebbe veramente troooppo lungo da raccontare. Allo stato dei fatti posso dire che la vita ha preso il sopravvento? ..... E sono andata oltre mare, oltre confine , oltre tutto. Per me recitare daimoku è stato solo l'inizio anche se è stato ...un lungo inizio . E comunque la cosa importante da ricordare sempre e che ho capito è che qualsiasi pratica funziona se hai veramente voglia di farla funzionare o detto in altre parole non guardare il dito ma la luna.
    AntoA

    RispondiElimina
  4. .... Poi dire che tre ore al giorno di daimoku cambiano la vita degli altri è un pò forte. Gli altri cambiano se tu cambi o semplicemente tu cambi e gli altri forse se ne hanno voglia.

    Un'ultima cosa: mai dimenticarsi dei dieci mondo e mai aspettarsi il bene in questo mondo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bisogna conoscere meglio ciò che diceva o voleva dire Toda..buttata lì così è fuorviante

      Elimina
  5. che cambiamenti hai ottenuto reicitando il daimoku???

    RispondiElimina
  6. I cambiamenti dipendono da persona a persona. In linea di massima chiunque reciti un'ora al giorno, meglio due ore al giorno, vede sparire segni di depressione, sente un benessere generale e si sente carico di energia.

    Poi ci sono molti altri effetti ma bisogna provare per vederne gli effetti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusi Sig. Paolo la risposta da imbecille, ma avendo perso il lavoro e tra un pò probabilmente anche l'appartamento, recitare il daimoku porterà benefici al mio equilibrio interiore ma gli eventi negativi rimangono. Non sono mai stato attaccato ai soldi, però andare a dormire sotto qualche ponte lo confesso mi scoccia abbastanza.

      Ha qualche consiglio?
      Grazie.

      Elimina
    2. Anonimo, rimanendo positivi e sereni, senz'altro potrà trovare soluzioni non catastrofiche come dormire sotto i ponti.
      Avrà amici e parenti che la ospitano, troverà un lavoro diverso, e si guardi intorno, anche all'estero.
      Sia pronto per cominciare una nuova vita, senza rimanere attaccato ad un lavoro specifico, e vedrà che le difficoltà di questo momento saranno la risorsa del futuro.
      Lo dico anche a me stesso. Non creda che la mia situazione sia poi così diversa e così rosea, sotto diversi punti di vista.

      Elimina
  7. Grande Paolo :-) mi unisco alle vostre situazioni...non disperando appunto! Un salutone

    RispondiElimina
  8. Io pratico murohzon da dieci mesi...ne sto traendo importanti benefici. Attenzione vorrei qui aprire una parentesi su questa parola "benefici" che ritengo essere troppo abusata. Benefici non vuol dire, secondo me, che vincerò alla lotteria, sposerò Belen Rodriguez e sarò per sempre sano come un pesce. Recitare vuol dire "pulirsi da dentro" come passare uno straccio su un vetro sporco, tutti i giorni pulisco, pulisco pulisco...e alla fine...vedo!!! IL NMHRK ti connette con quello che sei veramente dandoti forza, vigore, energia e stabilizzandoti nell'adesso (che è poi l'unico momento spazio/temporale in cui l'uomo può realemente esistere). Se invece faccio una lista in cui scrivo "Vorrei avere una casa con piscina" bisogna vedere se questo è quello che la mia anima ha scelto davvero, altrimenti non ce l'avrò mai. Quando una persona è connessa con se stessa e con quello che è, non può desiderare altro, nè ville con piscine nè altre diavolerie egoiche. Spero di essere stato chiaro.

    RispondiElimina
  9. Vorrei chiedervi un piccolo aiuto...
    Sono interessato alla pratica del daimoku, solo che dal video che proponete qui, diciamo a causa delle voci contrapposte sommate alla paura di sbagliare qualcosa, non riesco a carpire la corretta pronuncia. Non so, potreste magari scrivere il mantra cosi per come si pronuncia, potrebbe essermi di ausilio a me, ma penso anche ad altri!
    Grazie mille per la vostra eventuale risposta, sarei contento di condividere con voi questa esperienza, magari aggiornando il blog su ciò che accade con la pratica.
    Un saluto, spero a presto ;-)
    Giuseppe g

    RispondiElimina
  10. Il mantra si scrive così. e si legge come si scrive. Nam Myoho Renge Kyo. Ciao

    RispondiElimina
  11. Non è la stessa cosa se ascolto in cuffia il video? E' necessario che il suono venga emesso dalla persona?

    RispondiElimina
  12. si, devi recitarlo tu personalmente. La vibrazione sonora infatti ha effetto maggiore se parte da te stesso, non se viene dall'esterno.

    RispondiElimina
  13. Ok Paolo, grazie per la disponibilità, Esiste qualche valido libro o risorsa che puoi consigliare come approfondimento? In quanto a me credo che inizierò stasera, anche se dovessi incappare in qualche problema di pronuncia, immagino che sia meglio iniziare che non fare nulla.
    Con questo concludo, anche perché non vorrei monopolizzarti la giornata ;-)
    Vi farò sapere!
    Giuseppe

    RispondiElimina
  14. Leggi felicità in questo mondo, edito dalla soka gakkai.

    RispondiElimina
  15. Grande Paolo, mi procurerò certamente questo libro.
    Senti, che dire: comincia qui la mia crono storia documentata :-)
    Adesso mi trovo nella tipica fase in ci si sente un po mongoli...
    della serie, ho iniziato la recitazione ma sono poco consapevole di ciò che faccio, leggermente meccanico e probabilmente ancora un po impacciato...
    Risultati ancora no, ovviamente ho appena iniziato per cui mi do il giusto tempo... Più che altro volevo chiederti: ma mentre eseguo il mantra, devo pensare a qualcosa in particolare??? nella letteratura presente su youtube si fa cenno di concentrarsi su qualche desiderio che si vorrebbe coronare... sbaglio o, se così fosse, mi si crea qualche associazione con teorie monistiche e legge d'attrazione??? No che abbia pregiudizi in tal senso, ma non vorrei ridurre la cosa ad uno sterile mezzo opportunistico...
    di fatti e qui concludo: tu e chi per te, mi parleresti di qualche beneficio tipico, conseguibile dal daimoku? Grazie mille Paolo e spero di non approfittare troppo del tuo tempo, tuttavia immagino che le mie lacune e ed eventuali spunti offerti, possano giovare oltre che a me, a chi verrà dopo...
    Grazie e un abbraccio!
    Giuseppe G.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...all'inizio ci si sente anche un pò...ridicoli...è vero! La pronuncia, l'essere in mezzo ad altri che 'vanno spediti'.... certo ci vuole un pò di coraggio.... Ma l'importante è pensare che anche loro si sentivano come "noi".....Sui benefici.... ho visto la mia amica rinascere... ed io che a distanza di pochi mesi "ho subito la stessa sorte" sono ancora nel tunnel nero della disperazione e voglio rinascere anch'io come lei..... Io ci provo... guardo lei e ho voglia di provarci..... male che va ho pregato l'universo......Domenica ho pregato il 'suo' gruppo di portarmi ad una riunione a Roma ... mi sono trovata in mezzo ad un centinaio di persone che recitavano con una voce sola.... non so spiegarti cosa ho provato.... sono arrivata lì in lacrime, disperata.... e dopo un pò sentivo che stavo meglio.... si io ci provo....Yusiko

      Elimina
  16. a me trasmette vibrazioni

    RispondiElimina
  17. gentili amici, conoscevo questo mantra ma non avevo mai pensato minimamente di ricorrervi. Ieri pomeriggio mi sono trovata in una situazione abbastanza inusuale e mentre attendevo una persona che non arrivava, da una finestra sul giardino, non ho neppure capito bene da quale, usciva la recitazione corale di Nam Myoho Renge Kyo. E' stata una fulminazione. Non riesco neppure a descrivervi lo stato di inatteso benessere che mi ha pervaso fino a sera. Forse con uno strascico di euforia visto che stanotte non sono riuscita a chiudere occhio (pazienza, mi rifarò...)
    La domanda che voglio fare è questa: avendo cercato filmati su youtube noto che in qualche caso compaiono altre parole, o almeno così mi pare, si veda ad esempio la bellissima recitazione di Tina Turner. E' un'impressione mia o ci sono altre formule da aggiungere al gongyo? e nel caso, dove posso trovarle? grazie e cordiali saluti
    Stefania

    RispondiElimina
  18. ok ho comprato il libretto ed ora è tutto chiaro :)

    RispondiElimina
  19. ciao....pratico da 3 anni e posso dire con certezza che il daimoku del sutra del loto è la strada piu veloce e diretta verso la felicita' dell'essere umano...è un percorso che mira ad una vita di grande valore...spero con tutto il cuore che possiate sperimentare i grandi benefici di questa meravigliosa pratica...!!!!! il secondo presidente della soka gakkai josei toda era solito fare questo esempio:se in un grande ospedale avessero messo a punto una terapia da farsi un ora al giorno che permettesse di stare veramente bene sia nel corpo che nello spirito senza dubbio la gente accorrerebbe in massa A DISPETTO DEL COSTO E DELL EVENTUALE LUNGA ATTESA.
    NOI POSSIAMO PRENDERE QUESTA MEDICINA...LA MEDICINA DEL DAIMOKU COMODAMENTE SEDUTI DA CASA NOSTRA.
    L'UNICA SPESA CHE DOBBIAMO SOSTENERE è QUELLA DELLE CANDELE E DELL'INCENSO...QUANTO A COSTI E DAVVERO MOLTO ECONOMICO.
    SE QUALCUNO CONTINUA A LAMENTARSI E NON DECIDE DI PRATICARE...è UNO SPRECO!!!
    STEFANIA PER IL GONGYO CE UN LIBRETTO APPOSTA CHE SI PUO' TROVARE SUL SITO DELLA CREACOMMERCIO CHE SI OCCUPA DELLA DISTRIBUZIONE DI TUTTO IL MATERIALE DELLA SOKA GAKKAI....TI INVIO IL LINK...
    CMQ RISPETTO AL GONGYO CHE SI FACEVA FINO A QUALCHE ANNO FA QUESTO è STATO ABBREVIATO PER IL SEMPLICE MOTIVO CHE ERA MOLTO LUNGO E TOGLIEVA SPAZIO AL DAIMOKU CHE è LA RECITAZIONE DI NAM MYOHO RENGE KYO.....è COME SE IL DAIMOKU FOSSE IL RISO QUINDI IL NOSTRO NUTRIMENTO....MENTRE IL GONGYO è IL CONDIMENTO CHE SERVE PER INSAPORIRE IL TUTTO....è COME SE GONGYO SCANDISCE E DA IL RITMO GIUSTO ALLA NOSTRA PRATICA......CMQ LA PRATICA FONDAMENTALE è RECITARE DAIMOKU!!!!!!http://www.esperiashop.it/it/search.aspx

    RispondiElimina
  20. ... a sentire così mi ricorda l'Hoponopono... è simile?

    RispondiElimina
  21. La tecnica non è quella dell ho oponopono ma è comunque simile. Diciamo che sono due mezzi diversi per arrivare allo stesso fine

    RispondiElimina
  22. Ho conosciuto la pratica tramite un amico sto ora iniziando con le mie prime recitazioni ma non ho dubbi che ne trarrò beneficifio!
    NAM MYOHO RENGHE KYO :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi sento bene

      Elimina
    2. e belissimo mi sento bene

      Elimina
  23. Sto iniziando a conoscere il buddismo la strada è tanta ma ho fiducia e sono certo che trarrò benefici per la mia vita, grazie al mio amico D. che mi ha indirizzato sulla giusta via... lo sento vicino e partecipe GRAZIE GRAZIE GRAZIE

    RispondiElimina
  24. Quando vedi chiaramente le cose puoi decidere di cambiarle. Il daimoku ti permette di vedere bene le cose e cambiarle. la soluzione ai problemi esiste nel momento in cui il problema si presenta. A me ha cambiato la vita. Dico sempre provare per credere.
    Cip

    RispondiElimina
  25. buon pomeriggio, anch'io mi sto avvicinando a questi mantra, mi sembra mi stiano chiamando, sono molto impacciata e un po' in confusione. Recito un po' di daimoku e un po' di ho'oponopono...alterno, ma forse non disperdo energia...

    RispondiElimina
  26. Salve sono michele, e' molto interessante anni fa recitavo daimoku ma lo facevo solo mentalmente e infatti non ebbi nessun effetto ....ora pero' vorrei riprovare recitandolo ad alta voce... recitare hoponopono va benissimo e secondo me fare tutte e due non disperde un bel nulla anzi sia mai si energizzano a vicenda .... ovviamente il mio e' un parere da persona poco esperta ma sento che potrebbe essere buono
    un abbraccio

    RispondiElimina
  27. mi aiuta mi riporta mi da speranza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chi visse sperando.........

      Elimina
  28. PURE IO VORREI SAPERESE SI PUO' RECITARE SIAILMANTRADELL'HOPONOPONO EQUESTO DURANTE LA STESSA GIORNATA..GRAZIE

    RispondiElimina
  29. si che possono essere fatti insieme, anzi, uno rafforza l'altro

    RispondiElimina
  30. Io lo recitò mentalmente da 3 mesi e mi sento veramente bene. Mi sento rilassata e concentrata

    RispondiElimina
  31. RAGAZZI PER CORTESIA NON MISCHIATE PRATICHE DIVERSE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bè, se lo chiedi per cortesia, come si fa a negarti un favore del genere?

      Elimina
  32. secondo me andrebbe bene recitare qualsiasi cosa è il convincersi che facendolo possa funzionare che azionerà il meccanismo! è la legge di attrazione universale! siete voi stessi che attirate a voi gli eventi positivi e negativi, tutto ciò che vi succede è merito e colpa solo vostra. io almeno la penso cosi. pace.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io pratico buddismo da qualche anno e i benefici li sento ... Quando recito mi sento serena e carica di energia. Ma in effetti non è sbagliato considerare la ringrazio"legge dell attrazione".....

      Elimina
  33. Ciao!
    Si puo' recitare mentalmente!!!

    RispondiElimina
  34. Buona sera volevo un vostro parere ho iniziato da poco questa pratica , non so a voi ma a me mi viene sempre freddo dopo che inizio è normale?!?
    grazie

    RispondiElimina
  35. ciao!
    col tempo capirai come pronunciarlo bene,
    e che cadenza dare,
    l'importante e che ti esca naturale e senza forzature.
    frequenti qualche gruppo?

    RispondiElimina
  36. "un'ora al giorno cambia la tua vita, due ore cambiano il tuo karma, tre ore cambia la vita degli altri", non credo proprio sia una frase di Toda, potresti dare un riferimento preciso di questo?

    RispondiElimina
  37. Si legge nam mio ho' renghe chio'.....in qualche modo ci cambia molto...

    RispondiElimina
  38. Ciao e buona serata a tutti. Per praticare correttamente occorre non solo recitare il daimoku ma anche studiare i principi fondamentali del buddismo e viverli nella propria vita. Questa è la rivoluzione umana che indicava il maestro Toda. Senza pratica e studio non può esserci buddismo scriveva infatti Nichiren Daishonin il fondatore della pratica di Nam Myo Ho Renge Kyo. Inoltre senza l'oggetto di culto ossia il Gohonzon tutto è limitato. Buon percorso e felicità a tutti voi comunque che iniziate a cambiare le vostre vite.

    RispondiElimina
  39. Humm
    Trovo estremamente interessante questa cosa del mantra...
    Premesso il mio è un interesse tipo culturale
    Da quel poco che ho letto e quindi ho capito queste "parole" recitate una ora al giorno, avrebbero il "potere" di riequilibrare la persona...
    Humm
    Solo queste parole?
    Oppure qualsiasi sequenza di parole brevi con un minimo di ritmo, ripetute una ora la giorno, porta lo stesso identico beneficio?
    Questo è il mio dubbio...
    Scusate la franchezza....
    Enrico

    RispondiElimina
  40. Ho appena scritto un commento (firmato Enrico)
    Se non lo pubblicherete conferemerete la mia ipotesi
    Qualsiasi sequenza ritmica breve di parole ripetuta un ora al giorno, porta al rilassamento...
    Attendo risposta
    Enrico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma tu te la sentiresti di ripetere sempre ambarabaccicicocco per magari un ora di seguito. La recitazione del daimoku è accompagnata dalla fede nei principi buddisti è un voler sentire la propria vita importante come quella degli altri. Questa pratica è la pratica dei così detti bodyshattva della terra che tolgono la sofferenza e danno la gioia

      Elimina
  41. Sono 20 anni che pratico il Buddismo di Nichiren Dawson e non ho mai smesso per un semplice motivo, per quella che viene chiamata "prova concreta" , per vedere migliorare la propria vita in modo sostanziale non basta recitare solo daimoku ma è necessario lo studio del buddismo e l' azione.
    "Lo sforzo e il duro lavoro è il ponte che collega i tuoi sogni alla realtà" parole di Daimoku Ikeda

    RispondiElimina
  42. ....scusate il buddismo di Nichiren Daishonin

    RispondiElimina
  43. Salve a tutti...vorrei precisare che Nichiren Daishonin non ha mai detto che
    Nam Myo Ho Renge Kyo è un mantra, anzi in un Gosho (lettere che scriveva ai suoi discepoli) LETTERA A SHOMITSU-BO dice:In quale sutra si trova una parola di condanna dei mudra e dei mantra? Poiché
    non sono mai stati condannati, neanche il Sutra Dainichi li condanna e quindi insegna i mudra e i mantra.
    Un mudra è un gesto della mano, ma se la mano non diviene un Budda, come
    può un gesto della mano condurre alla Buddità? Un mantra è un suono prodotto con
    la bocca, ma se la bocca non diviene un Budda, come può un mantra condurre alla
    Buddità? Se il corpo, la mente e la bocca delle persone dei due veicoli non incontrano il Sutra del Loto,
    anche se eseguono per innumerevoli kalpa i mudra e i mantra dei
    milleduecento venerabili , non otterranno mai la Buddità.


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nichiren non ha mai detto che il NMHRK è un mantra perchè nella cultura orientale è scontato. Solo l'ignoranza degli occidentali fa dubitare di questa cosa. E solo l'ottusità media dei fedeli della Soka fa si che quando sentono che il daimoku è un mantra si sentano quasi offesi.

      Elimina
    2. Non è un offesa personale, si tratta di essere corretti nel divulgare le informazioni.
      Nichiren Daishonin NMHRK lo definisce Daimoku o Grande Invocazione.

      Elimina
    3. Il daimoku E' un mantra. Daimoku è il nome del mantra nam myo ho reghe kyo. Prima di parlare si informi e studi.

      Elimina
  44. Le rispondo perchè ho studiato e mi sono informato.
    Le ripeto quello che ha detto Nichiren Daishonin in LETTERA A SHOMITSU-BO:
    Il Sutra del Loto non contiene mudra e mantra, ma ha
    il grande merito di annunciare l'Illuminazione dei due veicoli precisando in quale
    kalpa....Comparando la dottrina dell'Illuminazione dei due veicoli con la questione dei
    mudra e dei mantra, troviamo che differiscono per importanza come il cielo e la terra.
    Chi dichiara superiore un testo che non fa menzione della eccelsa dottrina
    dell'Illuminazione dei due veicoli, e insegna la secondaria dottrina dei mudra e dei
    mantra, in termini di teoria è un ladro e in termini di pratica è un eretico che
    considera superiore ciò che è inferiore.
    Con profondo rispetto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tra l'altro sono andato a leggermi meglio la lettera a Shomitsu Bo. In realtà non ce n'era bisogno, perchè ero sicuro che Nichiren non poteva aver detto una cazzata come quella che il daimoku non sarebbe un mantra, ma l'ho fatto tanto per verificare come lei poetsse aver partorito una simile assurdità. Infatti in un certo senso ha ragione. C'è scritto: Il sutra del Loto non contiene mudra e mantra. E' vero: nel sutra del Loto non sono prescritti mantra da recitare. Il daimoku è infatti il titolo del sutra, e non è contenuto "nel" sutra del loto. Peraltro per secoli nessuno aveva recitato il daimoku e nessuno si era accorto che il titolo del sutra del loto fosse un mantra. Quindi in questo c'è una parte di vero. Si tratta di capire quello che si legge, e non di impararlo a memoria. Altrimenti si fa come quei cristiani che giustificano le guerre di religione perchè in un passo del vangelo di Luca c'è scritto che cristo disse "sono venuto a portare la spada".

      Elimina
    2. si vede quanto ha studiato ed è informato. E' informato su quello che scrive Nichiren, si, ma non su cosa sia un mantra. E pretende di pontificare. Lei è uno di quelli - e purtroppo sono tanti nella soka - che mi ha fatto perdere la voglia di frequentare i gruppi. Ed è grazie agli ignoranti come lei che la gente si allontana da un buddismo bellissimo e affascinante, purtroppo mal compreso da chi pensa che studiarsi a memoria i testi di Nichiren infonda una profonda conoscenza

      Elimina
  45. Dove posso trovare il libretto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo trovi anche in molte librerie che vendono da tempo i testi della soka gakkai, come le librerie feltrinelli. Dipende poi da dove abiti

      Elimina